wild camping spain 5 - Campeggio selvaggio in Spagna

Campeggio selvaggio in Spagna

 | 

Campeggio selvaggio However, as the rules of in Spain might alter depending on the region, do your homework and check the latest updates before heading to Spain.

La colazione in una pineta, il tramonto su una spiaggia tranquilla e le tapas appena preparate nel mezzo del campeggio selvaggio in Spagna sono un sogno. La realtà è un po’ complicata: anche se il campeggio selvaggio in Spagna è ufficialmente vietato, ci sono alcune eccezioni in cui è più tollerato, quindi potrai evitare i campeggi se questo è ciò che stai cercando.

Il campeggio selvaggio in Spagna: perché è così complicato?

La risposta è semplice: natura e sicurezza. La Spagna ha a cuore le proprie risorse naturali e per questo motivo ci sono regole severe per quanto riguarda il campeggio, compreso il campeggio selvaggio. Per rendere le cose ancora più difficili, ognuna delle 17 regioni autonome della Spagna ha le proprie regole che tendono a cambiare di rado. Figuriamoci!

L’altro motivo per cui la Spagna è così rigida con le sue regole sul campeggio selvaggio vicino alle spiagge è la sicurezza dei visitatori, visto che ogni anno ci sono circa 400 vittime di annegamento.

In questo articolo riassumeremo alcune regole essenziali da seguire per il campeggio selvaggio in Spagna, in modo che il tuo viaggio in auto non si trasformi in un’esperienza negativa. Soprattutto quando la multa per il campeggio illegale in Spagna varia tra i 30 e i 3000 €, a seconda di quanto spazio occupi sul terreno e di altre circostanze. Per esempio, pagherai una multa di 600 € per aver campeggiato in una riserva naturale, Valencia ti fa pagare 1500 € per aver piantato una tenda su una spiaggia, per non parlare delle multe per aver gettato via le cicche di sigaretta, per aver appiccato un fuoco nella natura selvaggia, ecc.

Regola empirica: più la regione è popolare, più le regole sono rigide. In Spagna, il nord è meno visitato dai turisti e quindi le regole del campeggio selvaggio potrebbero essere più permissive.

Stai parcheggiando o campeggiando?

Non conoscere la lingua di un paese in cui stai viaggiando non giustifica il fatto che tu non conosca le sue regole. È bene sapere che c’è una differenza tra parcheggio e campeggio in Spagna, in modo da evitare di pagare una multa o di interagire con la polizia. Ci sono modi più divertenti per praticare lo spagnolo.

Se il tuo veicolo (auto, camper, camperista)

  • ha TUTTE le ruote a terra (non sono ammessi blocchi di livellamento, cunei o stabilizzatori)
  • non ha attrezzature aggiuntive (tenda da sole, tavolo, sedie)
  • ha una roulotte attaccata al tuo veicolo

allora stai PARCHEGGIANDO.

LevelingBlocks23 Featured e1691738692550 1 - Campeggio selvaggio in Spagna

Ma se:

  • stai utilizzando qualsiasi tipo di supporto per le tue ruote
  • allestisci la tua attrezzatura da campeggio (tavolo e sedie, toilette portatile)
  • monta la tenda dell’auto (tenda da tetto, tenda da portellone o tenda da sole)
  • cucinare all’aperto
  • nel caso di un camper – la tua porta o finestra esterna è aperta (può variare in diverse regioni, per porta o finestra esterna si intende per lo più qualsiasi porta o finestra diversa da quelle della cabina del conducente, o porte utilizzate per vivere/campeggiare, non per far funzionare il veicolo o trasportare passeggeri)

allora sei in CAMPEGGIO.

Queste informazioni ti saranno utili per prepararti a montare il camper o a montare la tenda. Per maggiori dettagli, dai un’occhiata a queste istruzioni del Ministero degli Interni (solo in spagnolo).

Dove NON è consentito fare campeggio selvaggio in Spagna

  • TUTTI i luoghi con il cartello NO CAMPING
  • spiagge. Questo vale per tutto il paese. L’unico modo per godersi le spiagge in Spagna è parcheggiare in un posto ufficiale, senza fare alcun segno di campeggio (vedi l’elenco sopra).
  • parchi nazionali
  • zone di caccia, firmate come COTO DE CAZA, o diagonale bianca e nera. Leggi qui un articolo dettagliato sui segnali in Spagna.
  • proprietà private (questo è relativo, controlla l’elenco qui sotto).
coto de caza sign - Campeggio selvaggio in Spagna

Regioni in cui il campeggio selvaggio non è permesso o è tollerato al minimo:

Andalusia, Aragona (consentito solo a partire da 1500 m di altitudine), Valencia, Navarra, Galizia, Estremadura e Asturie.

Dove è consentito fare campeggio selvaggio in Spagna?

  • aree di sosta ufficiali per camper e motorhome

Nota: di norma è possibile soggiornare qui solo per una notte, molto raramente per due notti. Suggerirei di spostarsi più spesso tra le aree di parcheggio.

  • aree di sosta
  • Parcheggi per camper (è limitato solo ai camper, ma puoi soggiornare qui per 2-3 notti gratuitamente, senza temere che un poliziotto bussi alla tua finestra all’alba).
  • proprietà privata (sì, puoi farlo dopo aver chiesto il permesso e non dovresti fermarti più di una notte, a meno che il proprietario non ti inviti a campeggiare e rilassarti nel suo uliveto per una settimana).

Le cose da sapere quando si fa campeggio selvaggio in Spagna

  • Possono campeggiare nello stesso posto al massimo 3 veicoli o tende (massimo 10 persone) per un massimo di 3 giorni.
  • la distanza tra i veicoli o le tende deve essere superiore a 500 metri, altrimenti vengono considerati come un unico gruppo (vedi pag. 7, articolo 46.1 in questo documento ufficiale del Ministero dell’Informazione e del Turismo in Spagna). Solo in spagnolo però).
  • non tagliare alberi, diserbare l’area in cui si è accampati, non cacciare
  • almeno 100 metri di distanza da una fonte d’acqua
  • accendere il fuoco solo nei luoghi designati
  • pulisci l’area da tutti i rifiuti prima di partire, e altri consigli per il campeggio e gli errori da evitare.

Luoghi in cui il campeggio selvaggio è più tollerato:

Catalogna, Isole Canarie, Contea Basca, Pirenei, Cantabria e costa atlantica.

La mia esperienza personale e i consigli per il campeggio selvaggio in Spagna

Usa il buon senso e non accamparti in luoghi lucrosi: rischieresti di trovarti nei guai. Puoi visitare il luogo durante il giorno, poi guidare per 30 minuti-1 ora da un’altra parte, fino a un luogo tranquillo per dormire in auto. Non c’è bisogno di tirare fuori una tenda e tutta l’attrezzatura da campeggio se stai solo dormendo per una notte durante un viaggio in macchina (come preferisco fare io).

Invece di pensare al campeggio, dove si rimane in un luogo per più tempo e si vuole cucinare, usare un tavolo da campeggio, magari una tenda, io lo vedo come un viaggio in macchina e dormire in macchina è solo il riposo necessario. Ci fermiamo da qualche parte poco prima del tramonto, non attiriamo troppo l’attenzione su di noi e ce ne andiamo prima (se il posto diventa più affollato) o quando vogliamo (se il posto rimane tranquillo).

In questo modo potrai sperimentare il meglio dei due mondi: l’esplorazione del paese e dei suoi angoli nascosti e il pernottamento in luoghi interessanti.

E se vogliamo rallentare e fermarci in un posto per più tempo, paghiamo un bel campeggio con tutti i servizi che desideri: docce, negozio, bar, ecc. Perché più a lungo rimani in un luogo non ufficiale, più è probabile che tu venga notato.

Ecco alcuni consigli basati sulla mia esperienza personale:

  • Se puoi, vai fuori stagione: la Spagna è sempre calda e potrai trovare parcheggi più tranquilli o anche alcune aree popolari potrebbero andare bene per campeggiare.
  • Non preoccuparti di girare per un po’ – alla fine troverai un buon posto, continua a cercare!
  • stai lontano dalle grandi strade: troverai posti migliori lungo le strade rurali, nei villaggi vicini e nelle foreste locali
  • non bloccare le strade forestali: l’ultima cosa che vuoi è un contadino infastidito che ti urla contro dal suo trattore. È anche ignorante e irresponsabile perché potresti impedire alle persone di fare il loro lavoro. Trova una strada forestale, ma parcheggia sempre in un’area di sosta: magari c’è uno spiazzo dove i veicoli girano o c’è un parcheggio ufficiale dove i trekker possono lasciare le loro auto, un punto di sosta.
  • impara un po’ di spagnolo: anche se qualcuno ti nota, se sei gentile con lui e parli la sua lingua, non se la prenderà – digli Hola! con un sorriso, chiedigli della zona o di cosa si occupa, potresti anche ricevere qualche buon consiglio.
  • stai lontano dalle zone abitate – la cosa migliore è che non ci siano persone. Non si sa mai chi può essere un ficcanaso di notte, o i ragazzi del posto che ti fanno scherzi…

I posti migliori per il campeggio selvaggio in Spagna

Per risparmiarti la fatica di decidere dove andare in campeggio selvaggio in Spagna, ecco alcune utili app ricche di luoghi di campeggio unici e lontani: iOverlander (copre 96 paesi), Campanyon per un’infinità di campeggi privati e il popolare Park4night.

Oppure, come preferisco fare io, usa Google Maps, passa alla vista satellitare (reale) e cerca manualmente nelle foreste vicine le strade e i punti che sembrano appartati, in modo da non essere disturbato di notte. Questo funziona meglio lontano dalle zone turistiche, in qualsiasi zona rurale della Spagna (o di qualsiasi altro paese), dove non sei d’intralcio ai contadini o ai lavoratori forestali locali. Non puoi immaginare quanti bei posti ho trovato in questo modo (e anche alcuni molto strani o pieni di zanzare – non funziona sempre bene! :D).

Oppure semplicemente andando in giro in macchina e cercando i luoghi migliori, quelli in cui non disturbare nessuno, ma da cui si può comunque godere di una bella vista. Ecco alcune foto dei nostri campeggi selvaggi in Spagna nel corso degli anni:

1. Campeggio selvaggio a Maiorca

Abbiamo noleggiato un furgone passeggeri standard e abbiamo dormito sui sedili – non è stato molto comodo, ad essere onesti, i sedili non sono fatti per dormire – abbiamo dormito meglio in una Fiat 500! Non era stagione, le strade erano vuote e anche i parcheggi, molti dei quali con una splendida vista :).

Normalmente non dormirei così vicino alla strada (prima foto), ma essendo fuori stagione non c’era quasi nessuno.

2. Sud della Spagna – Campeggio selvaggio a Tarifa

Dormivamo sui sedili anteriori di una Fiat 500 a noleggio e non era male. Certo, avere un camper Sharan tutto mio renderebbe il tutto molto più confortevole, ma all’epoca non era possibile – stavo appena iniziando a fare campeggio selvaggio :).

Anche in questo caso non era stagione, abbiamo parcheggiato nelle aree di sosta ufficiali che erano sempre vuote, a volte con vista sull’Africa (seconda foto).

3. Campeggio selvaggio ovunque in Spagna

Ho girato tutta la Spagna, la costa orientale, quella settentrionale e anche quella occidentale, ma non ho immagini. Valgono le stesse regole che ho citato sopra: più l’area è rurale, più è facile. Se guidi su per le colline in mezzo al nulla, ci saranno molti luoghi d’amore con vista.

Hai esperienza di campeggio selvaggio in Spagna? Condividilo con gli altri nei commenti qui sotto!

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *